• DOVE SIAMO
    Lucca, Capannori
  • PER INFO
    0583.947879 / 335.1276857

Orto Botanico di Lucca

20-02-2019 Orto Botanico di Lucca

Se organizzate un viaggetto a Lucca non potete perdervi l’Orto Botanico per una passeggiata naturalistica didattica e affascinante.
L’Orto Botanico di Lucca è nato nel 1820, istituito da Maria Luisa di Borbone ed oggi è suddiviso in una parte che comprende il laghetto, l’arboreto e la montagnola ed un’altra che invece accoglie le serre e la scuola botanica.
L’area dell’Orto Botanico è stata da sempre destinata a funzioni ludiche infatti la sua storia ci racconta come già dal primo ventennio dell’800 l’Orto Botanico di Lucca fosse considerato un giardino pubblico prendendo poi un percorso polisemantico che racchiudesse in sé diverse discipline, di rigore scientifico ed estetico.

La storia del giardino botanico di Lucca

Nel giugno del 1820 fu consegnato un appezzamento di terra dentro le mura di Lucca al Liceo Reale e fu chiamato Piaggia Romana e destinato a divenire un Orto Botanico. Maria Luisa di Borbone riformò gli insegnamenti del liceo introducendo, appunto, anche la botanica. I primi esemplari di piante furono introdotti da Paolo Volpi prelevandoli dai vivai di Lucca e dalla Villa Reale di Marlia. Poi le collezioni di esemplari presenti nell’Orto Botanico di Lucca furono completate attraverso gli scambi con altri giardini botanici italiani ed europei. Puccinelli sostituì Volpi nella direzione dell’Orto Botanico fino al 1850 ed ebbe delle iniziative davvero importanti: creò una flora lucchese che è stata poi riportata su dei manoscritti ed incrementò anche gli erbari. In seguito ci furono altri direttori dell’Orto Botanico di Lucca fino a Bicchi che se ne è occupato fino al 1906 e ha dato il volto attuale a questo grande giardino, si deve a lui la costruzione del laghetto e dell’erbario che portano il suo nome. Dopo la Seconda Guerra Mondiale l’Orto Botanico cadde in disgrazia riprendendosi poi grazie all’intervento della Professoressa Melinossi.

I tesori dell’Orto Botanico di Lucca

L’Orto Botanico lucchese contiene diverse tipologie di specie che si possono ammirare tra le diverse zone quali la scuola botanica, la montagnola, l’idrofitorio, le serre e l’arboreto. Il sotterraneo del bastione di san Regolo è fiancheggiato dall’ingresso all’Orto Botanico mentre la biglietteria si trova all’ingresso di una galleria a volta che porta nelle sale delle armi e delle polveriere, mentre al piano superiore c’è la casermetta di san Regolo dove si svolgono attività didattiche e culturali. Le diverse tipologie di piante che convivono nell’Orto Botanico di Lucca sono tutte da scoprire durante la visita suggestiva che vi aspetta!

Torna indietro

Blog

Seguici su