• DOVE SIAMO
    Lucca, Capannori
  • PER INFO
    0583.947879 / 335.1276857

La Valle della Garfagnana

23-11-2018 La Valle della Garfagnana

Fuori dalle mura del centro di Lucca è possibile visitare luoghi altrettanto suggestivi come ad esempio la Valle della Garfagnana con i suoi borghi medievali protetti dalle fortezze antiche.
La Valle della Garfagnana si trova appena fuori Lucca per cui è molto semplice definire un itinerario della Garfagnana partendo da Lucca ed è possibile visitarla in circa 3 ore o poco più.
Non c’è un particolare periodo dell’anno in cui è meglio visitare la Garfagnana perché le strada sono tutte ben tenute perciò anche di inverno è il periodo ideale per organizzare un bel viaggio tra Lucca e la Valle della Garfagnana.

Itinerario della Garfagnana partendo da Lucca

Ponte della Maddalena

Partendo da Lucca basta prendere la SP12 che permette di arrivare direttamente al Ponte al Diavolo il cui vero nome è Ponte della Maddalena, un esempio di architettura medievale che serviva ad attraversare il fiume Serchio per i pellegrini diretti a Roma. Si trova a 18 metri dall’acqua l’arco centrale del ponte, il quarto arco però è stato aggiunto in seguito per dare stabilità con l’aggiunta della viabilità.

Gallicano

Un piccolo borgo con il suo suggestivo castello che fu trasformato in una fortezza con 11 torri e circondata da mura di protezione. Quello che resta oggi risale all’epoca feudale con mura protettive e chiesa romanica.

Grotta del Vento

Questa grotta si trova a circa 500 m sopra il livello del mare ed è stata creata naturalmente dall’attività della pioggia e della neve che penetravano nella roccia della montagna. Il mescolarsi di roccia calcarea e diossido di carbonio hanno creato diversi tunnel nella roccia e all’interno di questi si sono formate stalattiti e stalagmiti oltre a formazioni in alabastro,laghi cristallini e corsi d’acqua sotterranei. Un luogo davvero suggestivo da visitare. /h3>Eremo di Calomini L’Eremo è visitabile tutto l’anno, d’estate tutti i giorni mentre d’inverno solo la domenica. Ha un’architettura davvero evocativa, è stato scolpito nella pietra e protegge il luogo dove è apparsa la Madonna ad una pastorella.

Il Monte Forato

Il foro del monte può essere visto dalla vallata della Versilia ma anche da quella della Garfagnana e dai lati del Monte Forato che ha due cime collegate da un arco naturale. La fortezza di Mont’Alfonso Si estende in un area di 60000 metri quadrati, costruita dal Duca Alfonso II d’Este e pare sia collegata, attraverso passaggi segreti, a Castelnuovo.

Piazza al Serchio

Collega l’area della Valle della Garfagnana con l’Emilia Romagna e la Lunigiana. Il punto d’accesso alla centro della città è dato dal Ponte di San Michele. Le grosse cunee montagnose naturali che emergono dai fiumi Soraggio e San Michele, sono estremamente rilevanti e davvero suggestive. Provenendo da Lucca ad accogliere i visitatori c’è un treno a vapore costruito proprio per attraversare l’Appennino dell’Italia centrale.

Verrucola de Bosi

Il castello era dominato dalla famiglia Bosi che nel 1183 passò ai Malaspina con la Pace di Costanza. Dal 1418 è stato anche teatro di guerra e battaglie; dopo il declino è stata restaurata dallo scultore Cascella, attuale proprietario, che ha permesso al castello di Verrucola Bossi di essere nuovamente uno dei più grandi complessi fortificati tra la zona della Lunigiana e la Valle della Garfagnana.

Torna indietro

Blog

Seguici su