• DOVE SIAMO
    Lucca, Capannori
  • PER INFO
    0583.947879 / 335.1276857

Piazza Anfiteatro a Lucca

21-01-2019 Piazza Anfiteatro a Lucca

Chiunque si rechi a Lucca si innamora di Piazza dell’Anfiteatro che è ormai il luogo preferito dai turisti, ma conosciamo la sua storia.
Piazza dell’Anfiteatro a Lucca ha un passato importante: il teatro e l’anfiteatro vennero costruiti tra il I e il II secolo d. C. dai romani. Ovviamente il teatro era destinato alle classi sociali più elevate che potevano assistere agli spettacoli e veniva costruito all’interno delle mura della città.
L’Anfiteatro invece è stato costruito all’esterno delle mura della città ed ovviamente dedicato a spettacoli; al suo interno si poteva assistere anche alle lotte tra gladiatori e potevano accedervi anche le classi sociali minori.
La posizione dell’anfiteatro, esterno alle mura della città, era strategica. Serviva prima di tutto per essere facilmente raggiungibile da tutti coloro volessero assistere agli spettacoli e soprattutto serviva a proteggere la città in caso di rivolte popolari o disordini di ogni genere che potevano facilmente restare fuori le porte della città.

Com’è oggi piazza dell’Anfiteatro a Lucca

L’Anfiteatro ancora oggi mantiene la sua forma originaria, è ovviamente a forma ellittica e può contenere fino a 10000 spettatori. Le 55 arcate che si trovano sui pilastri che sorreggono le gradinate, sono di due ordini sovrapposti.
Le gradinate sono divise in settori diversi per ceto sociale. In origine, gli ingressi da cui entravano i gladiatori erano due ma oggi l’unica porta che resta è quella orientale. In seguito alla caduta dell’Impero romano e alle Invasioni Barbariche, l’Anfiteatro cadde in rovina e fu utilizzato come una cava per il materiale di costruzione di altri edifici e chiese. Poi durante il Medioevo fu creata la piazza chiamata perlascio; questa parola deriva da quella latina paralisium che significa proprio anfiteatro. Fu l’architetto Nottolini che restaurò l’Anfiteatro e i lavori terminarono nel 1838.
Nottolini eliminò tutti gli edifici attorno all’Anfiteatro creando la strada che ora lo costeggia e nuove porte d’accesso alla piazza. Nel nuovo spazio ottenuto è stato poi posizionato il mercato cittadino delle vettovaglie spostato poi, nel 1972, nella chiesa del Carmine liberando per sempre la piazza.
Piazza dell’Anfiteatro a Lucca è un simbolo della città e attrae tanti turisti ogni anno.

Torna indietro

Blog

Seguici su